Tour dal Raffaello a Genga

L’originalità del Tour consiste nella esplorazione di luoghi quasi dimenticati dalla maggioranza della popolazione, dove in passato si
sono svolte numerose battaglie per la difesa della città di Urbino e del Montefeltro dagli attacchi degli Sforza e dei della Rovere.
Una delle più importanti testimonianze di queste battaglie è il dipinto di Gerolamo Genga custodito nella Villa Imperiale di Pesaro,
che riproduce il giuramento dei capitani Veneziani.
Ma queste terre scoscese, inerpicate, boscose, ricche di punti di avvistamento, nascondigli, ripari, sono state anche lo sfondo delle
imprese dei briganti, come la Banda Grossi nella seconda metà del 1800 (storia oggetto dell’omonimo film realizzato nel 2018 in
maniera indipendente dalla casa di produzione marchigiana Cinestudio con il sostegno di CNA e Regione Marche). Inoltre, sono
state testimone di scontri anche in giorni vicini a noi. Infatti, nel corso della Seconda Guerra Mondiale, Colbordolo si trovò lungo le
direttrici seguite dalle truppe alleate per sfondare la Linea Gotica.
Il Tour da Raffaello a Genga, parte dalla città rinascimentale di Urbino, passando per i boschi delle Cesane e attraversa le campagne
del Montefeltro, prevede soste e visite lungo il percorso.
Tutto il Tour si sposa perfettamente con le celebrazioni dei 500 anni di Raffaello Sanzio. Infatti Raffaello e l’amico Genga sono legati
oltre che dal punto di vista artistico anche da quello familiare: i rispettivi nonni del Genga (Piero di Andrea da Genga) e di Raffaello
(Sante di Peruzzolo da Colbordolo), provenivano da queste località, ed in occasione delle battaglie sopra menzionate trovarono
rifugio nelle città vicine. Inoltre Giovanni Santi (papà di Raffaello) era originario di Colbordolo, mentre la famiglia del Genga aveva la
proprietà di un castello in queste terre e lo stesso Genga venne a trascorrere qui gli ultimi anni della sua vita.
Il Tour sarà quindi anche un modo per rievocare le storie delle popolazioni della Valle del Foglia, che negli anni hanno dovuto
spostarsi dalle campagne e dai Castelli per sopravvivere alle battaglie e alle mutate condizioni economiche dovute anche alla
dominazione Pontificia nella nostra regione prima dell’unità d’Italia. Sarà occasione unica per riscoprire i fitti legami storici, artistici
e gastronomici tra la città Ducale e la Valle del Foglia, passando per Borghi e Castelli meravigliosi e ben conservati.
Il noleggio Urbino e-Bike Tour è parte del network Marche Outdoor (Cluster Bike Regione Marche) e metterà a disposizione le ebike attraverso le quali, sfruttando la mobilità sostenibile, sarà possibile immergersi in questa suggestiva esperienza.
Luoghi e Tappe (itinerario approssimativo).
Partenza: In Urbino presso il noleggio Urbino e-Bike Tour
Percorso: Cesane di Urbino, Monteguiduccio, Ripe, Farneto, Serra di Genga, Colbordolo, MonteFabbri, Talacchio, Pantiere, Urbino
Tappe: Borghi, Castelli, Pievi, Musei (Palazzo Ducale Urbino, Museo Giovanni Santi di Colbordolo), Aziende Agricole per
degustazioni e visite
Durata: E’ possibile percorrere l’anello in due giorni o realizzarne solo una metà del Tour impiegando 1 giorno

GUIDA CICLOTURISTICA AUTORE DEL PERCORSO : PIERGIORGIO

SE INTERESSATO ALL’ ESCURSIONE CONTATTA LA TUA GUIDA 

    CONTATTACI

    GUIDE CICLOTURISTICHE DELLE MARCHE

    guidecicloturistichemarche@gmail.com